Scuola di Ballo e Danza

Danza Caraibica e Danza Sportiva

Danza Caraibica e Danza Sportiva

INSEGNATI CARAIBICO JUNIOR e ADULTI

Maestri Diplomati Anna Faggioli e Maurizio Iodice

MIDAS-FIDS – LIDCI – AICS

 

Tutti conoscono il ballo!

Ma cos’è la DANZA SPORTIVA?

Prima di tutto, è uno sport completo a tutti gli effetti: è il mondo del ballo che diventa agonismo, con tante discipline, in coppia in gruppo. Come in tutti gli altri sport, le competizioni vengono organizzate in più livelli: dall’amatoriale (i ballerini del sabato sera), al promozionale e preagonismo, fino alla classe Internazionale ed alla Master riservata ai Professionisti.

Esistono centinaia di scuole di ballo, ma come scegliere?

Soprattutto nel settore giovanile, oltre ad un equilibrato ed armonico sviluppo di mente e fisico,l’obiettivo primario deve essere la socializzazione. L’istruttore, oltre ad avere un’adeguata preparazione tecnica, deve possedere una buona capacità di dialogare e di stimolare in modo positivo i propri allievi: i bambini devono imparare divertendosi, senza troppa pressione da parte delle famiglie o della società sportiva stessa. Dal punto di vista atletico, deve essere in grado di aiutare i piccoli nello sviluppo delle capacità aerobiche e, soprattutto, della coordinazione, ricercando anche una sempre maggiore capacità di concentrazione ed un’adeguata postura; utilizzando l’aspetto ludico e i brani adatti (meglio se commerciali), oltre alla coordinazione deve mirare anche alla velocità ed alla gestione del movimento, sfruttando ove possibile anche le qualità psicologiche del piccolo allievo.

Quale disciplina scegliere e qual è l’età più idonea per cominciare?

Generalmente, l’età iniziale può essere individuata tra i x ed i x anni e il ramo consigliato è quello della danza a squadra: a quest’età, la mobilità e l’elasticità sono molto alte e la coordinazione da migliorare: la danza, se praticata bene, è uno sport completo che sviluppa simmetricamente tutta la muscolatura, aumentando agilità e destrezza soprattutto nei bambini. E’ per questo che è anche propedeutica a tante altre attività sportive.

Dalle danze a squadra a quelle di coppia il passo è breve: danza sportiva non è sinonimo di danza classica, come molti pensano; la specialità maggiormente conosciuta fa parte delle DANZE ARTISTICHE (danze a squadra) e vengono denominate DANZE FREESTYLE.

E’ composta dalle seguenti discipline:

SYNCHRO DANCE: Tutti i componenti devono eseguire passi e movimenti identici mantenendo lo schieramento dall’inizio alla fine del brano; teste, braccia e gambe devono muoversi in maniera simultanea

CHOREOGRAPHIC FREESTYLE: i ragazzi si muovono simultaneamente divisi in moduli composti da più componenti

SHOW DANCE: ha come elemento obbligatorio il rappresentare attraverso movimenti, passi, musica, abiti ed effetti scenografici originali o sotto forma di adattamento, un vero e proprio “musical” scegliendo dal repertorio oppure creando una coreografia originale a tema

Fa parte delle sempre delle DANZE ARTISTICHE, ma strutturalmente è del tutto diversa, la STREET DANCE.

Di questa fanno parte:

HIP HOP

Passando invece alle danze di coppia, le più conosciute a tutte le età sono:

DANZE CARAIBICHE (salsa, merengue, bachata)

Quando iniziare l’agonismo?

L’unica Federazione Italiana riconosciuta dal Coni è la FIDS, per la quale l’attività agonistica inizia con la categoria 6/9 anni nel livello amatoriale. La vera attività agonistica inizia con la categoria 8/9 anni

fonte:B. Costa.